Il Disturbo post-traumatico da stress (PTSD) si manifesta quando un individuo sperimenta un'occasione traumatica e si sente intensamente preoccupato e impotente. Il più delle volte il PTSD è legato a soldati che sono stati in condizioni di combattimento. (Durante la prima e la seconda guerra mondiale, è stato identificato come "shell shock"; tuttavia, il periodo di tempo in cui il PTSD è iniziato ad essere utilizzato in relazione ai veterani del Vietnam). Gli individui non hanno bisogno di competenze sulle condizioni di combattimento, tuttavia, per cadere vittima del PTSD.

Trattamenti floreali di Bach per il disturbo post-traumatico da stress (PTSD)

Molti individui che sono sopravvissuti a enormi tragedie pure, simili a terremoti e inondazioni, possono soccombere al PTSD. Inoltre, i sopravvissuti a stupri e rapimenti possono soccombere al PTSD. Normalmente vengono prescritti tranquillanti e psicoterapia; tuttavia, ci sono state alcune indagini su altre terapie completamente naturali, che spesso non hanno bisogno degli stessi effetti collaterali negativi, come potrebbero avere diversi farmaci standard. Persino l'esercito sostiene l'analisi di varie terapie ed è persino desideroso di finanziare l'analisi con sovvenzioni a portata di mano.

Tra le tante varie terapie completamente naturali ci sono le cure floreali di Bach. Il dottor Edward Bach è stato un illustre medico londinese per tutta la prima guerra mondiale e ha fatto analisi in immunologia. Smise di praticare, tuttavia, nel 1930 dopo aver osservato che i medici avevano curato la malattia e mai il paziente. Sentiva che c'era una connessione tra il proprio benessere corporeo e il proprio benessere psicologico e che l'obiettivo doveva essere quello di raggiungere una stabilità.

Ha lasciato Londra e ha iniziato a trascorrere il suo tempo nella campagna inglese per scoprire quali colture possono naturalmente aiutare a raggiungere questa stabilità. Riconobbe 38 essenze floreali, credendo che le proprietà delle colture possano essere derivate al meglio dai fiori. Il suo rimedio fondamentale (o "stock") richiede che un certo numero di fiori appena raccolti vengano fatti galleggiare in acqua pura di sorgente, che viene posta in un luogo soleggiato per un certo numero di ore. All'infusione viene poi aggiunto del brandy.

Questa essenza floreale può essere diluita in seguito con acqua di sorgente e brandy da dare a chi ne soffre. È il "Rescue Remedy" di Bach, tuttavia, che viene usato senza sosta ed è stato usato per aiutare le vittime di PTSD a tornare in uno stato di equilibrio e aiutare a calmarle. Il Rescue Remedy contiene le prossime 5 essenze floreali:

Clematis

Per gli individui che stanno fuggendo in un mondo di fantasia e, di conseguenza, a volte sono disconnessi. Aiuta a riportare questi individui sulla terra e sull'attualità.

Impatiens

Per gli individui che sono irritabili, vitali, o impulsivi e che sono impazienti di ciò che capiscono essere la lentezza dei diversi individui. Promuove la persistenza e la comprensione degli altri ed è un trattamento ad azione rapida da sottolineare.

Rock Rose

Aiuta a calmare queste persone che vivono un'eccessiva preoccupazione e il panico.

Prugna ciliegia

Per gli individui che suppongono di avere un esaurimento nervoso o di temere di poter fare del male a se stessi o agli altri. Aiuta questi individui a credere in se stessi non appena di nuovo.

Stella di Betlemme

Per gli individui che hanno saputo reagire a qualche tipo di shock, sia esso recente o non recente o nel lontano passato. Li aiuta a stare bene e ad affrontare la situazione.

Conclusione

Il Rescue Remedy di Bach è preso più frequentemente per bocca, ma sicuramente può essere usato anche all'interno del bagno, usato come crema, o utilizzato ai polsi e alla fronte. Le terapie di Bach dovrebbero essere somministrate esclusivamente da professionisti dei fiori di Bach certificati e autorizzati (BFRP).

Articolo precedenteI consigli per la cura dei capelli naturali funzionano davvero?
Prossimo articoloCosa fanno i bioflavonoidi e la quercetina per le allergie?